La Promozione vince la Coppa Liguria 2015

Con un epilogo degno coronamento di una stagione vincente la squadra Promozione vince la Finale di categoria della Coppa Liguria 2015 in una serata calda sia per la temperatura che per la presenza di un nutrito e festante pubblico che – da tempo – non si vedeva al Paladamonte.

Dopo un percorso netto di 4 vittorie su 4 nel girone preliminare, incontriamo la Pallacanestro Vado, compagine di tutto rispetto ma già battuta due volte nella regular season del campionato di quest'anno. Si gioca a Cogoleto in virtù di un migliore quoziente canestri a nostro favore. La presenza del Presidente Fip Liguria Aldo Bennati da ulteriore lustro alla kermesse.

Teso come una molla per la sua prima Finale “importante”, coach Maurizio schiera un quintetto iniziale più “fisico” con Luca Conciatori affiancato a Giacomo Chiappe con i due “lunghi” Bruzzone e Damonte, il tutto “diretto” dal play Andrea Ghiglione. I fatti gli danno ragione con un Conciatori motivatissimo che pianta due bombe in sequenza che ci permettono di chiudere a + 4 il primo quarto. Nella seconda frazione di gioco chiusa 25-15 per noi, entrano in scena anche gli “under” Pelegi e Canepa che portano freschezza atletica e punti pesanti, anche se i 6 punti messi a segno da Valerio Erasmo ...lasciano il segno. Purtroppo la maledizione del “terzo quarto” ci colpisce di nuovo ed incassiamo un 27-13 che porta la gara in perfetta parità.

Ma quest'anno i ragazzi hanno dimostrato una eccezionale forza di reazione alle avversità che ci ha consentito di ottenere risultati a volte insperati.

Il 19-9 dell'ultimo quarto (con 4 su 4 dalla lunetta di Bruzzone) ci consente di alzare al cielo la Coppa Liguria.

Tabellini: Erasmo (6), Bernardis (2), Bruzzone (10), Damonte (12), Conciatori (13), Ghiglione (8), Chiappe (2), Pelegi (14), Canepa (6), Tegami.

Un grazie ai ragazzi per l'impegno profuso e la bella coesione di “Gruppo” creata, anche nelle (poche) sconfitte patite;

Un altro grazie di cuore a Sara e Domenico Perrone che ci hanno assistito con passione nelle partite casalinghe nella stesura dei referti di gara;

Ulteriore grazie alle nostre “wags” che ci hanno seguito anche nelle trasferte, curando le ferite sia fisiche che spirituali dei nostri atleti...

Grazie a quei giocatori che in allenamento hanno sempre dato il massimo e che non hanno trovato molto spazio nel corso di partite giocate sul filo di lana...

Un ultimo grazie al Caffè del Mar che ci ospita sempre in modo fantastico ma che, soprattutto, ….sopporta il Ghiggia quando è “gonfio”.

 

Maurizio Anania   

Commenta l'articolo